SICUREZZA

2/3

i pattugliamenti giornalieri di presidio del territorio

(standard mantenuti). Istituito il terzo turno serale nel periodo estivo con attività di sorveglianza e controllo nei fine settimana, durante le aperture serali dei commercianti e le iniziative e manifestazioni estive

600

bambini coinvolti 

facenti parte delle scuole primarie e secondarie di primo grado solo nell’a.s. 2018/2019, nei progetti di prevenzione e promozione della legalità (Mi MuoveRho Sicuro, Bullismo e Cyberbullismo), con richieste anche da fuori città

900

gli spettatori a cui è garantita la sicurezza

durante i grandi eventi e concerti organizzati nell’area MIND (Eminem, Maneskin e Imagine Dragons e altri), grazie all’attività svolta da più comandi, coordinati dal Polizia Locale di Rho

2018

l’anno in cui il comando di Rho è risultato tra i 10 migliori d’Italia

finalisti al “Premio nazionale sicurezza operativa”

IMPLEMENTARE NUMERICAMENTE IL CORPO DI POLIZIA LOCALE


Riportandolo almeno alle unità previste in Pianta Organica.

Il Corpo all’inizio del mandato era di 47 unità compreso il Comandante, adesso è di 42 (con il Comandante). Sono stati esperiti dei concorsi di mobilità che non sono andati a buon fine, si procederà ora a concorsi pubblici esterni.

POTENZIARE E ADEGUARE LA STRUMENTAZIONE TECNICA DELLA POLIZIA LOCALE CON NUOVI INVESTIMENTI


Acquistati 2 targa system e sostituite 3 autovetture.

Sono stati acquistati anche dei rilevatori dei semafori intelligenti che da 4 nel 2019 passano a 8.

Il Comune ha ottenuto due finanziamenti, dal Ministero degli Interni e da Regione Lombardia per potenziare il sistema di videosorveglianza, tramite la stipula del Patto per la Sicurezza Urbana, tra Prefettura di Milano e il Sindaco.

POTENZIARE E ADEGUARE LA STRUMENTAZIONE TECNICA DELLA POLIZIA LOCALE CON NUOVI INVESTIMENTI


Acquistati 2 targa system e sostituite 3 autovetture.

Sono stati acquistati anche dei rilevatori dei semafori intelligenti che da 4 nel 2019 passano a 8.

Il Comune ha ottenuto due finanziamenti, dal Ministero degli Interni e da Regione Lombardia per potenziare il sistema di videosorveglianza, tramite la stipula del Patto per la Sicurezza Urbana, tra Prefettura di Milano e il Sindaco.

INVESTIRE NELL’ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DELLA POLIZIA LOCALE


Con corsi di formazione per migliorare la qualificazione professionale e tecnico-operativa della polizia locale, i rapporti con cittadini e i rapporti interculturali.

Gli Agenti partecipano costantemente alla formazione interna ed esterna, sia di tipo teorico nelle materie di specifica competenza sia di addestramento pratico e operativo per la difesa personale e l’uso delle dotazioni strumentali.

INCREMENTARE IN OGNI ZONA DELLA CITTÀ LA PRESENZA DEGLI AGENTI


Per attività di sorveglianza e controllo del territorio, anche a piedi, ed estendere il servizio serale, in periodi particolari dell’anno e nel fine settimana, anche tramite pattuglie notturne coordinate nella zona.

Mantenuta, nonostante la riduzione del personale, la presenza degli Agenti sugli standard degli anni precedenti – due/tre pattugliamenti al giorno – ed istituito il terzo turno serale nel periodo estivo con attività di sorveglianza e controllo nei fine settimana, durante le aperture serali dei commercianti e le iniziative e manifestazioni estive.

 

LA POLIZIA LOCALE DEVE ESSERE SENSIBILE E PARTECIPATIVA ALLE ESIGENZE DEI CITTADINI


Il personale di ogni ordine e grado riceveranno i cittadini nel rispetto delle modalità definite.

Oltre 19.000 i contatti registrati dalla Centrale Operativa tra ricevimento del pubblico, telefonate e mail inviate alla Polizia Locale.

AVVIARE NEI QUARTIERI E NELLE FRAZIONI LA SPERIMENTAZIONE DI PROGETTI DI COINVOLGIMENTO ATTIVO DEI CITTADINI


Come l’“AIUTO DI VICINATO”, come progetto di costruzione di reti di conoscenza, che aiuti a rinforzare la coesione sociale e anche ad attenuare la percezione di insicurezza, in costante aumento.

È una rete di aiuto, che prevede l’invio di segnalazioni da parte dei cittadini e la sensibilizzazione da parte delle associazioni coinvolte nella responsabilizzazione della comunità.

Il progetto è partito nel 2017 con una serie di incontri con i cittadini nelle diverse frazioni. Approvato il Protocollo d’intesa che dovranno firmare la Consulta della Frazioni, la Caritas, le Parrocchie e altri soggetti del privato sociale della Città nel 2019. Il progetto sarà attivo a partire da quest’anno. Chi vuole potrà scaricare anche un’APP collegata a Comuni-Chiamo per segnalazioni per rapide grazie alle nuove tecnologie.

scopri di più su Rho-sicura

RACCOLTA DI SEGNALAZIONI E MONITORAGGIO DEL TERRITORIO CON LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI CITTADINI


La raccolta delle segnalazioni avviene tramite il sistema Comuni-Chiamo, una piattaforma attivata nel 2016, attraverso la quale i cittadini possono inviare delle segnalazioni, anche geo referenziate, che arrivano direttamente nella “scrivania virtuale” dei dipendenti dei servizi di riferimento della problematica segnalata.

Permangono i canali tradizionali di presentazione della segnalazione allo sportello del cittadino o tramite mail, in sensibile riduzione rispetto alla modalità telematica che prevede anche l’utilizzo di un’apposita App utilizzabile con smartphone.

SICUREZZA STRADALE


Sensibilizzare, soprattutto i più giovani, sui pericoli dell’abuso di alcool e sostanze stupefacenti, nonché pratiche scorrette nella guida

Effettuate azioni di sensibilizzazione (ogni anno) nelle scuole secondarie con i ragazzi su educazione stradale, cyberbullismo, bullismo ed educazione alla legalità. I progetti sul bullismo della Polizia Locale sono stati richiesti anche da scuole fuori da Rho.

Svolte anche azioni di monitoraggio, osservazione e controllo, richieste dalle scuole. D’intesa con il Sindaco, la Polizia effettua azioni di prevenzione e controllo anche con le unità cinofile. Si svolgono lezioni ludico educative dove il cane viene presentato in classe e, intanto, verifica che non ci siano sostanze.

AMPLIAMENTO DEI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA


Sfruttando nel prossimo futuro i pali dell’illuminazione pubblica (fibra ottica), da proseguire nei luoghi più sensibili, al fine di fornire dei deterrenti e strumenti di indagine per la repressione dei reati alle porte di ingresso della città in modo tale da monitorare i passaggi dei veicoli. In collaborazione con le forze dell’Ordine verrà redatto un piano per ottimizzare e rendere più efficace il posizionamento di telecamere.

Già progettata una rete di video sorveglianza che coinvolga non solo la PL ma anche i Carabinieri, grazie alla fibra ottica. Realizzata un’interconnessione con la Centrale operativa dei Carabinieri operativa h24, in modo da condividere le registrazioni e assicurare interventi rapidi sul territorio in caso di emergenza.

PRESENZA DI PRESIDI FISSI ANCHE INTERFORZE IN LUOGHI SPECIFICI DELLA CITTÀ E CON FUNZIONI SPECIFICHE


Con la verifica periodica dei risultati ed eventuale rotazione periodica, dando la priorità anche in questo caso alla presenza sul territorio degli agenti.

Attivati ogni volta che ci sono eventi straordinari su aree quali EXPO/Area Mind, Fiera Milano, Centro Cittadino e anche alla Stazione. Effettuati inoltre controlli, in collaborazione con i Carabinieri e la Polizia dello Stato (tutti i lunedì al mercato). In particolare, nel 2018 sono stati effettuati 280 controlli ai mercati settimanali (centrali e rionali).

CONTRASTO DELLO SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE


Potenziando i programmi di collaborazione con associazioni e monitoraggio dei cambiamenti in corso (luoghi e forme)

Progressiva riduzione del fenomeno su strada dal 2014 a oggi, grazie alla massiccia presenza sul territorio delle Forze dell’ordine. Al momento le prostituite si sono spostate in altri Comuni dopo l’azione svolta.

SERVIZI DI TUTELA DELLE PERSONE ANZIANE


Spesso vittime di reato – corsi di prevenzione antitruffa

Proseguiti gli incontri presso i Centri Anziani e realizzata una campagna di sensibilizzazione anche tramite comunicati stampa, in seguito a una serie di truffe. Effettuati indagini su truffe online legate a finte assicurazioni, in collaborazione con Poste Italiane.

  • Nell’area MIND dedicata a grandi eventi e concerti, quest’anno si sono svolti eventi con grandi artisti (ad esempio Eminem, i Pearl jam, ecc.) con una partecipazione di 600-900.000 persone che hanno richiesto l’impegno di più Comandi di Polizia Locale, coordinati dal Comando di Rho al di fuori della programmazione di Fiera Milano e a costo zero per il Comune di Rho.
  • Effettuati nel 2017 controlli sui pass disabili, che hanno portato al ritiro di 138 pass ai non più aventi diritto.
  • Dopo l’eliminazione del Difensore civico cittadino, il Comune ha sottoscritto una convezione con il Difensore civico regionale per assicurare ai cittadini rhodensi il servizio gratuito.
  • Rinnovato il Regolamento della Polizia Locale, adeguandolo alle novità normative regionali e nazionali.
  • Reso più sicuro e accessibile ai mezzi di soccorso l’accesso al mercato nel centro cittadino e posizionati varchi fissi e mobili, sorvegliati e monitorati dalla Polizia Locale, Carabinieri in pensione e dalla Protezione civile.