SCUOLA

100%

le scuole dotate di internet veloce

dall’a.s. 2017/2018. In fase di completamento il collegamento delle scuole con la fibra ottica a banda larga

800

e più gli screening su bambini

per la diagnosi precoce dei disturbi specifici dell’apprendimento e 37 mila euro per coprire i costi dei percorsi terapeutici fino all’ottenimento della certificazione e per i laboratori di aiuto allo studio

2

le scuole trasformate in edifici a energia quasi zero (NZEB)

quelle di via B. D’Este e di via T. Grossi

30

i ragazzi che fanno parte del nuovo consiglio comunale dei ragazzi

rappresentanti di tutte le scuole pubbliche e paritari di Rho, già coinvolti nel progetto “Dirò la mia a scuola”

PROGETTO RETE SCUOLA


Dopo la positiva esperienza di “EXPO Junior” proponiamo la continuazione delle buone prassi consolidate per Expo e l’istituzionalizzazione, da parte del Comune, di “Rete scuola”, un progetto in grado di unire, intorno alla partecipazione attiva alla politica e alla vita Rhodense, i vari organi della scuola.

Nel mandato sono stati mantenuti il dialogo e la collaborazione tra Comune e scuole della Città e sono stati realizzati progetti trasversali su più scuole o scuole di diverso ordine, come ad esempio il Baskin, il CCR e il Bilancio partecipativo.

PROGETTO SCUOLA APERTA


Per sostenere progetti che prevedano l’utilizzo delle scuole del territorio anche in orari non scolastici, in collaborazione con le Associazioni locali, e favorire lo svolgimento di attività varie per i ragazzi, quali doposcuola, corsi culturali, corsi artistici o musicali, contrastando il fenomeno della dispersione ed emarginazione scolastica nonché delle dipendenze. In questa logica, si confermano i progetti a sostegno dell’inclusione, quali Cresciamo insieme, Prescreening, Baskin, Special Olympics.

Ripartiti tra dicembre 2018 e inizio 2019 i progetti di inclusione Prescreening, Baskin, Special Olympics, a seguito della gara di appalto. Oltre al Prescreening sempre nell’ambito dei disturbi dell’apprendimento sono confermati i Laboratori pomeridiani per i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado e dall’a.s. 2018/2019 sono stati attivati laboratori il sabato mattina di aiuto compiti per bambini DSA che frequentano le classi quinte delle scuole primarie.

Il Comune è partner del progetto LabCommmunity, laboratori per l’occupabilità, con sede principale presso l’ITS Mattei di Rho, (ATI di 33 partner del territorio rhodense con scuole, imprese, università ed altri) che usufruisce di un finanziamento del MIUR di circa 630.000 euro, per la realizzazione di formazione e laboratori innovativi (tecnologia e metodologia formativa) in orario extrascolastico. Ad oggi sono stati intrapresi percorsi formativi per docenti e studenti sulle stampanti 3d e Arduino.

UNA MIGLIORE INTEGRAZIONE DEI RESIDENTI STRANIERI  


con l’offerta di un supporto linguistico ai ragazzi ed alle famiglie.

Prosegue nelle scuole, a cura di Sercop, con finanziamento dei Comuni, il progetto Senza Frontiere, per migliorare la conoscenza dell’Italiano L2.

Per facilitare l’accesso ai Servizi da parte di utenti stranieri allo Sportello del cittadino, è stata predisposta una modulistica in lingua inglese, francese e spagnolo, con la descrizione dei servizi offerti e l’elenco dei principali procedimenti del Quic, abilitando altresì l’eliminacode con tasti multilingue. È stata inoltre progettata una revisione della segnaletica presente allo Sportello del cittadino, realizzata nel 2018, seguendo gli standard di comunicazione internazionali.

Prosegue anche l’attività del Consiglio Cittadino Migranti, che insieme al Comune e alle Associazioni ogni anno promuove il Festival cittadino delle culture.

PROMUOVERE UNA FATTIVA COLLABORAZIONE CON LE SCUOLE


Per individuare piccoli lavori utili alla collettività, in cui gli studenti possano svolgere semplici mansioni, che educhino a comportamenti corretti con valenza sociale.

Il Comune promuove ogni insieme a Legambiente iniziative per la cura e la pulizia di parchi e aree verdi come ad esempio “Puliamo il mondo”.

COMPLETARE IL PROGETTO DISTRETTO DIGITALE


Nei prossimi due anni, per promuovere l’innovazione ed introdurre le nuove tecnologie nella didattica, grazie a nuovi strumenti di insegnamento, quali libri e corsi in formato elettronico e il wi-fi nelle scuole anche per favorire l’uso dei tablet a scuola, con risparmi per le famiglie e zaini più leggeri per gli studenti

Manutenuti gli interventi eseguiti negli anni che hanno consentito di utilizzare il registro elettronico da parte dei docenti e la consultazione da parte delle famiglie. Dall’ a.s. 2017/2018 tutti plessi scolastici sono stati connessi con internet veloce, consentendo l’attivazione della didattica digitale e nel 2019 si realizzerà la connessione con fibra ottica per migliorare la connessione.

PROMUOVERE UN RUOLO DI REGIA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE NEL SETTORE DELL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO


Un database per agevolare l’incontro del mondo delle imprese con quello della scuola

Il database ormai superato è stato sostituito con la sperimentazione – in fase di avvio – del protocollo per strutturare l’accoglienza dei ragazzi in alternanza scuola lavoro nei vari Uffici del Comune condividendo con le scuole diverse modalità e opportunità di inserimento dei ragazzi (tipo di lavoro, tempi e numero massimo di ragazzi che possono essere accolti). Si prevedono i primi inserimenti, basati sul nuovo protocollo, a partire dal prossimo anno scolastico. In corso anche incontri e momenti di confronto periodici tra Comune e aziende del territorio e associazioni di categoria quali ad esempio Confartigianato e AIL sul tema dell’alternanza scuola-lavoro.

L’Ufficio Personale del Comune ha curato il convenzionamento con Scuole superiori o Università per la realizzazione di progetti di alternanza scuola-lavoro per 10 studenti nel 2016, 22 studenti nel 2017 e 12 nel 2018.

PROSEGUIRE CON LE CONVENZIONI ATTIVE CON LE SCUOLE DELL'INFANZIA E PRIMARIE PARITARIE


Per garantire il rispetto delle condizioni relative alla rendicontazione dell’attività, all’accoglimento senza discriminazioni e alla contrattualistica del lavoro.

La convenzione è stata rinnovata con validità triennale e per garantire la frequenza da parte di bambini disabili, oltre al contributo, è stato attivata l’assistenza scolastica come nelle scuole statali.

CONFERMARE E POTENZIARE IL PROGETTO PEDIBUS 


Percorsi protetti a piedi per il raggiungimento della scuola

Il progetto non è attivo in questo a.s. in nessuna scuola per mancanza di volontari accompagnatori. Nell’a.s. 2017/2018 era attivo in una scuola con una buona partecipazione (28 bambini e 14 accompagnatori su vari turni). Il progetto è comunque organizzato dalle scuole, il Comune lo sostiene con l’acquisto delle pettorine ad alta visibilità.

In collaborazione con il progetto #Oltreiperimetri si sta lavorando al coinvolgimento dei Comitati genitori per riattivare il servizio, in particolare con l’IC Anna Frank.

scopri di più su #oltreiperimetr

PROGETTO TESEO


Proseguire la positiva esperienza del PROGETTO TESEO per conoscere le facoltà universitarie e supportare l’orientamento dopo la scuola superiore

Il progetto è realizzato da IREP (Associazione di Comuni e scuole di cui il Comune di Rho è socio) con Fondazione Credito Valtellinese, negli spazi di Villa Burba messi a disposizione dal Comune.

RAZIONALIZZAZIONE E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE EDILIZIE ESISTENTI 


curandone la dotazione di arredi e attrezzature

A seguito delle indagini diagnostiche dei solai delle scuole, sono stati eseguiti durante l’estate 2016 gli interventi puntuali per la messa in sicurezza dei seguenti edifici, in base alle priorità indicate nella perizia:

  • Primaria “Silvano Federici” – via Mazzo, 19 – e secondaria di 1° grado – via Terrazzano, 20
  • Primaria “Ezio Franceschini” – via Tevere, 13
  • Primaria “Gianni Rodari” – via Sartirana, 9
  • Primaria “Anna Frank” – Via Chiminello, 2
  • Primaria “Giuseppe Casati” – Via Buozzi, 17

A fine 2016 – inizio 2017 è stato effettuato un intervento generalizzato di messa in sicurezza dei solai della scuola secondaria di 1° grado “Alessandro Manzoni” – via Pomè, 21 ed è stato svolto un secondo lotto d’indagini diagnostiche dei solai che ha riguardato i seguenti edifici:

  • Scuola dell’infanzia di via Meda
  • Asilo nido/scuola dell’infanzia di via Togliatti
  • Scuola primaria di via Dalmazia
  • Scuola primaria di via Verbania
  • Scuola primaria di via Castellazzo
  • Scuola secondaria di 1° di via Tevere
  • Scuola secondaria di 1°di via Grossi
  • Istituto Clerici e uffici vari in via Villafranca

Anche in questi edifici sono stati eseguiti interventi puntuali per la messa in sicurezza.

Nell’estate 2017 sono state oggetto di intervento generalizzati di messa in sicurezza dei solai: la scuola dell’infanzia/nido di via Togliatti, la scuola primaria di via Verbania, di via Castellazzo, la secondaria di via T. Grossi   e l’istituto clerici di via Villafranca.

È stata eseguita nel 2018 la rimozione e smaltimento della pavimentazione in vinil-amianto e la posa di controsoffitti anti-sfondellamento presso la scuola primaria di via Dalmazia.

Nel 2018 gli edifici scolastici di via B. D’Este e di via T. Grossi sono stati trasformati in edifici a energia quasi zero (NZEB).

Sono in corso (anno 2019) gli interventi generalizzati di messa in sicurezza dei solai delle scuole primarie di Via Chiminello, via Sartirana, Via Buozzi e via Mazzo-Terrazzano.

Nel 2018 diversi edifici scolastici sono stati oggetto di interventi di adeguamento alla prevenzione incendi, al fine dell’ottenimento del CPI o della presentazione della SCIA ai Vigili del Fuoco.

Tra 2016 e 2018 sono stati stanziati 53.000 euro per nuovi arredi

LA LOTTA AL BULLISMO E L’EDUCAZIONE AL RICONOSCIMENTO DELLE REGOLE E AL RISPETTO DELLA LEGALITÀ ALL’INTERNO DELLA SCUOLA E FUORI


Priorità che vede alleate l’Amministrazione, la scuola e le famiglie.

Verranno promosse, in collaborazione con Associazioni ed Ordini professionali, iniziative didattiche a favore della legalità, per l’insegnamento dell’Educazione civica, la promozione delle pari opportunità

Realizzate diverse iniziative sulla legalità: distribuiti nelle scuole primarie i libretti sui Diritti dei bambini, realizzata una mostra sui protagonisti della lotta alla mafia, oltre ai progetti realizzati nelle scuole dalla Polizia Locale.

Realizzati percorsi nelle scuole secondarie di primo grado e 2 incontri pubblici con il coinvolgimento dei genitori e degli insegnanti, a cura di Sercop su incarico dell’Amministrazione. Altri 3 incontri pubblici, rivolti agli operatori del settore, ai genitori e ai giovani del territorio sono stati realizzati nell’ambito del progetto Stripes.

Istituita a maggio la Giornata della Legalità per le scuole secondarie di primo e secondo grado, con incontri in auditorium.

BORSE DI STUDIO


Proseguire con l’assegnazione delle BORSE DI STUDIO per gli studenti più meritevoli ed anche a chi è arrivato a un discreto profitto partendo da situazioni svantaggiate per condizioni personali o sociali

Assegnate ogni anno agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e agli studenti che hanno conseguito la licenza media, con un contributo di 19 mila euro. Nell’ultimo anno scolastico ne sono state assegnate 56 borse, di cui 7 assegnate a studenti segnalati dalle scuole per merito.

RILANCIARE IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI


Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è la sede dove i ragazzi possono elaborare proposte per migliorare la città, per esprimere le proprie opinioni, per confrontare le loro idee e discuterne liberamente, nel rispetto delle regole.

Il CCR si è ufficialmente insediato ad Aprile 2018, con circa 30 ragazzi di tutte le scuole pubbliche e paritarie, votati all’interno di ciascun plesso. Già svolte diverse sedute, nell’a.s. 2018/2019 i Consiglieri sono stati coinvolti nella realizzazione del Bilancio partecipativo dedicato alle scuole “Dirò la mia a scuola”. Il CCR, a seguito di bando, è seguito dalla Cooperativa La Fucina.

CONTINUARE A MONITORARE ED AFFRONTARE LE SITUAZIONI DI MOROSITÀ RELATIVE ALLA REFEZIONE SCOLASTICA


Continuare a monitorare ed affrontare le situazioni di morosità relative alla refezione scolastica perseguendo tutte le vie possibili nei confronti degli adulti di riferimento, senza colpire mai direttamente i bambini negando loro il pasto e tenendo le tariffe ancorate al reddito ISEE

La scorsa estate sono state inviate 837 lettere di sollecito agli utenti con situazioni di morosità, che per gli ultimi due anni scolastici (2016/2017 e 2017/2018) ammonta complessivamente a 530.000 euro. Dopo l’invio delle lettere il Comune ha recuperato 230.000 euro e la morosità è scesa a circa 300.000 euro.

A dicembre 2018, nei confronti delle famiglie che risultano ancora morose, è stata avviata la procedura di recupero del credito, mediante l’affidamento ad una agenzia di riscossione specializzata. In ogni caso il pasto è sempre stato garantito a tutti i bambini.

PROMUOVERE PROGETTI DI EDUCAZIONE ALIMENTARE CON ALLIEVI E GENITORI


In collaborazione con le Commissioni mensa, sviluppando il lascito immateriale di EXPO, riservando particolare attenzione alla genuinità dei prodotti biologici, alla varietà dell’alimentazione regionale, alla sostenibilità dei prodotti a km 0.

Tramite Sodexo, il Comune ha proposto a tutte le scuole un progetto di educazione alimentare finanziato da Regione Lombardia per promuovere percorsi di conoscenza e sensibilizzazione sulla catena del cibo: dalla produzione al consumo.