CULTURA E GIOVANI

+55%

la media delle presenze alla rassegna teatrale

tra 2016 e 2018, grazie anche alla Direzione artistica del teatro Franco Parenti di Milano

+167%

gli eventi all’aperto realizzati nel centro cittadino

rispetto al 2015, 16 i nuovi eventi organizzati solo nel 2018

600

presenze mensili nel 2019

agli eventi per ragazzi e adulti organizzati a Villa Burba, rilanciata nel mandato come biblioteca e polo culturale. Nel 2017 erano 236

2018

anno di introduzione delle iniziative “Palco per i giovani”

e il Registro dei giovani artisti per dare nuove opportunità ai giovani

IL LASCITO DI EXPO 2015 ALLA CITTÀ


Significa utilizzo della dimensione cittadina per proporre una tematica che contraddistingua la città di Rho, IDEANDO UN’INIZIATIVA ANNUALE, CARATTERIZZANTE LA CITTÀ, quale ad esempio un evento enogastronomico popolare, affidandosi a partnership pubblico-privato nell’ambito della ristorazione di qualità.

Introdotto nel 2017 il Festival dello Street food a fine maggio, come evento strategico ricorrente sul territorio, in continuità con i temi di EXPO.

GESTIRE IL NUOVO CINEMA-TEATRO


Aprendosi sia ad opportunità di largo respiro sia alle esigenze delle realtà cittadine già esistenti, con un occhio attento alla qualità dell’offerta culturale pur nel rispetto della sostenibilità economica.

In vista dell’avvento della nuova struttura – la posa della prima pietra è avvenuta il 20 marzo 2019 – è stata ripensata l’organizzazione della rassegna teatrale cittadina coniugando il gusto dei cittadini con un taglio meno commerciale e più culturale. Per questo la Rassegna 2017/2018 e 2018/2019 ha avuto la direzione artistica del teatro Franco Parenti di Milano e l’organizzazione operativa dell’Azienda consortile CSBNO – Culture Socialità Biblioteche Network Operativo che gestisce le biblioteche della zona nord ovest di Milano, tra le quali quelle di Rho. L’azienda negli anni si è evoluta aprendo la propria attività anche all’organizzazione culturale e, quindi, al teatro. Il nuovo corso ha ottenuto un riscontro positivo in termini di presenza agli spettacoli. La media delle presenze alla rassegna teatrale è aumentata del 55%: da 166 nel 2016 a 258 nel 2018.

Di prossima pubblicazione il bando per la ricerca di un soggetto per lo studio e la definizione della formula di gestione del nuovo Teatro.

Scopri di più sul nuovo teatro civico

PROMUOVERE LA NASCITA DI UNA SCUOLA CIVICA O ACCADEMIA 


Per la valorizzazione delle arti o in una nuova struttura o in convenzione con realtà già esistenti

L’Amministrazione ha scelto di valorizzare e sostenere le scuole e le realtà musicali già esistenti, con cui si collabora per la costruzione di un calendario per una rassegna cittadina. Per il teatro proseguono le due rassegne di teatro amatoriale: Teatroascuola e Assicurarsi i sedili a cura di Associazioni teatrali locali.

REALIZZAZIONE DI UN CALENDARIO DELLE INIZIATIVE IN COLLABORAZIONE CON I COMMERCIANTI


Che tenga conto anche della programmazione fieristica e dei diversi luoghi di frazioni e quartieri periferici.

Il Comune ha lavorato per rinforzare la collaborazione con i commercianti, organizzando insieme eventi culturali e commerciali come per esempio i giovedì sera estivi nel centro cittadino con 17 eventi nel 2016, 19 nel 2017 e 24 nel 2018 (erano 9 nel 2015).

Rilanciata anche la Consulta cittadina delle associazioni culturali, tramite la quale sono state concordate una serie di attività per dare più spazio alle realtà del territorio e coordinarle al meglio. Grazie alla Consulta è migliorata la gestione del calendario delle attività ed eventi cittadini, sia per le attività al chiuso sia per quelle all’aperto. Ad esempio, la tradizionale festa della Burba, negli anni 2017, 2018 e 2019 è stata organizzata insieme alle associazioni culturali aderenti nell’ambito della Consulta cittadina.
Ogni mese viene prodotto, stampato e distribuito il calendario delle principali iniziative della città, oltre a altri calendari specifici in periodi o occasioni particolari.

RIDEFINIRE IL RUOLO DELLO IAT


Rendendolo atto a soddisfare le esigenze informative e promozionali necessarie al territorio

L’Infopoint turistico è ormai strutturato e funzionante, accreditato e riconosciuto da Regione Lombardia e attivo e conosciuto in città. Svolge sia un ruolo promozionale delle attività cittadine e della zona del rhodense sia un ruolo informativo per i turisti e gli stessi cittadini. L’attività dell’infopoint comprende anche mini pubblicazioni di carattere turistico, mappe, segnaletica anche di carattere digitale.

PIANO CITY


Sulla scorta dell’analogo festival milanese, promozione di spazi e momenti “spontanei” per la musica contemporanea

Il Comune ha aderito all’iniziativa del Comune di Milano, organizzando un concerto ogni anno a partire dal 2017 in Piazza Visconti, con un ottimo riscontro da parte della cittadinanza. L’iniziativa proseguirà fino alla fine del mandato.

OCCASIONI DI DIBATTITO SULLE PATOLOGIE DA GIOCO


Rimarcando il danno sociale e individuale che ne deriva e proponendo alternative quali spazi dedicati a ludoteca e biblioteca negli esercizi pubblici ora ospitanti slot machines.

Il Comune ha partecipato nel 2017 al Bando per gli Enti Locali per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico, come capofila insieme a una serie di soggetti del terzo settore. Il bando è stato finanziato con un contributo di 30.000 euro, che ha permesso di attivare la mappatura dei locali ed effettuare incontri con giovani, in particolare delle scuole secondarie di secondo grado e adulti over 65, coinvolgendo 13 enti/organizzazioni.

IMPLEMENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ CORRELATE AL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE LOCALE


Acquisendo e digitalizzando documenti sulle vicende storiche e la memoria della città, anche con riferimento alla cultura contadina, senza dimenticare gli apporti di provenienza allogena del passato e attuali.

L’attività è svolta in collaborazione con la biblioteca popolare e l’azienda consortile CSBNO. Il risultato del materiale catalogato digitalizzato è a disposizione del pubblico sul sito del CSBNO nella sezione dedicata al Centro di Documentazione Locale (CDL) di Rho. Approvate le modalità per usufruire da parte degli interessati dei documenti di proprietà del CDL.

Nel 2017 Piero Airaghi ha donato al Comune di Rho il proprio archivio storico che a marzo 2019 è stato trasferito in Villa Burba per essere gradualmente catalogato e reso disponibile al pubblico confluendo nel CDL.

RIORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI DELLA BIBLIOTECA DI VILLA BURBA


Collegata al Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest, con attenzione al decentramento in altre zone della città e sistemazione del terzo lotto di Villa Burba

Per quanto riguarda la Biblioteca di Villa Burba nell’anno 2018 è stata realizzata la prima tranche dei lavori di riorganizzazione degli spazi sulla base di un progetto che riguarda l’intera biblioteca.
La donazione delle opere di Franco Fossa è stata spostata al primo piano del corpo centrale della biblioteca, in percorso di valorizzazione delle opere. In estate verranno realizzati  i lavori relativi al salone di accoglienza della sezione adulti, l’imbiancatura e la messa in sicurezza di diversi spazi.
Nel frattempo si sta rafforzando l’attività della recente Biblioteca Comunale di Lucernate, che lavora in stretta sinergia con le scuole della frazione e del quartiere San martino.
La biblioteca Piras di Mazzo, inserita nella scuola Rodari, è stata spostata in un’ala deicata per ampliare lo spazio a disposizione e permettere maggiore autonomia nelle aperture extra scolastiche.
Per il terzo lotto della Villa Burba, il Comune ha partecipato in partnership con l’azienda CSBNO a un bando di Fondazione Cariplo, con un progetto per il recupero degli spazi. Il bando ha avuto esito negativo, ma si valuteranno quali linee progettuali potranno comunque essere realizzate.

SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ CULTURALI DELL’UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ


Prosegue la sua attività, anche con il sostegno del Comune.

TOTEM INFORMATIVI


Installazione di ulteriori totem informativi delle iniziative, distribuiti sul territorio.

Installati 5 video wall e 2 totem, quali strumenti di comunicazione sul territorio. Nel 2019 i totem sono diventati 3 con l’attivazione di uno dedicato allo IAT per le informazioni sul turismo, con layout e informazioni comuni alla rete degli uffici del turismo di Regione Lombardia.

RHO COME FUTURA CITTÀ UNIVERSITARIA


Dovrà prevedere incentivi all’affitto di alloggi per studenti così come tariffe agevolate per i mezzi di trasporto. PIAZZA COSTELLAZIONE andrà valorizzata come punto di ritrovo e simbolico capolinea culturale della città per i giovani

Realizzato un evento da un privato e alcuni interventi di restauro e manutenzione di Piazza Costellazione. Per quanto riguarda gli incentivi all’affitto, occorre attendere una maggiore sviluppo di MIND e la realizzazione del Polo universitario.

SVILUPPO DELLA “MOVIDA”


Pochi sono ancora in città i luoghi per l’aggregazione serale e il divertimento. Uno sviluppo della “movida” è auspicabile, anche in prospettiva del progetto futuro di campus universitario sul territorio, sia nella zona di Via Risorgimento che in quella limitrofa al nuovo cinema-teatro

Il Comune collabora con l’Associazione commercianti per lo sviluppo di eventi ed iniziative nel centro cittadino, che nel periodo estivo si concentrano all’aperto per movimentare la vita notturna. Rilanciato il bar in Piazza, in fase di rilancio il bar di Villa Burba. Si promuovono le attività dei chioschi nei parchi.

PARTECIPAZIONE


Da favorire tramite il potenziamento dello sportello Informagiovani, sviluppando le attività di orientamento insieme a un rilancio del Forum Cittadino Giovani promuovendolo ulteriormente e programmando momenti di interrelazione con il Consiglio comunale

Il Forum Cittadino Giovani ha 45 iscritti, si è ritrovato 8 volte e ha organizzato alcune iniziative ricreative.

L’Informagiovani di Rho offre gratuitamente percorsi di orientamento personalizzati, accesso a opportunità gratuite rese disponibili dalla rete e promosse dall’Europa, esperienze formative di Alternanza scuola/lavoro, stage e volontariato. Sostiene e affianca i giovani in un processo di selezione, distinzione e scelta critica delle informazioni presenti sul web. Si segnala in particolare l’iniziativa “Summer orientation” dedicata agli studenti al termine del quarto anno della scuola secondaria di secondo grado per facilitare il processo di decisione in vista della scelta del post scuola superiore.

AGGIORNAMENTO DELLO SPAZIO DEDICATO AI GIOVANI SUL SITO


All’interno della riprogettazione del sito web del Comune

Creata una sezione dedicata con sotto menù tematico.

RETE DELLE ASSOCIAZIONI GIOVANILI


Creazione di una mailing list nella quale si può condividere un evento particolare o un’idea con tutti gli altri membri delle associazioni giovanili sul territorio

Non esiste al momento una rete di associazioni giovanili sul territorio.

ISTITUZIONE DEL REGISTRO DEI GIOVANI ARTISTI


Per aiutarli a fare rete tra di loro e per facilitare la loro ricerca per eventi e mostre

Approvati i criteri per l’attivazione del Registro dei Giovani Artisti e pubblicizzazione delle modalità di iscrizione online sul sito del Comune e su FB.

IMPLEMENTAZIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE GIOVANILE


Le aree di aggregazione esistenti vanno riqualificate, modernizzate e pubblicizzate, al fine di farle percepire dai giovani come luoghi appositamente pensate per loro.

Il MAST è il principale luogo di aggregazione giovanile che, grazie al nuovo appalto, verrà rilanciato sia come sede delle attività di educativa di strada territoriale sia come luogo di aggregazione e per iniziative di carattere culturale (bar, sala per eventi di vario tipo, …) rivolte prevalentemente ai giovani. Sempre nel MAST ci sono altri spazi che sono stati utilizzati per creare dei gruppi informali di giovani che possono riunirsi e svolgere attività come sala prove e altre attività creative.

Il Comune ha, inoltre, una convenzione con tutti gli oratori della Città per sostenere economicamente le attività svolte nel periodo estivo.

PROMOZIONE DELLA CARTA GIOVANI EUROPEA


Una tessera associativa unica in tutta Europa per i giovani tra i 14 ed i 30 anni, valida in 38 paesi Europei, comunitari e non, riconosciuta in 60.000 punti convenzionati in Europa e 5.000 in Italia, che offrono servizi e sconti nell’ambito della cultura, del tempo libero, dei viaggi, dello sport, della formazione

L’Italia non ha più una Carta giovani nazionale collegata a quella europea (European Youth Card Association); solo la Regione Lazio sta procedendo ad associarsi per una Youth Card regionale.

CREAZIONE DI UNA STANZA DELLA CREATIVITÀ


In una delle strutture pubbliche disponibili, dove i giovani possano esprimere sé stessi e incontrare gli altri attraverso linguaggi differenti.

Potrà rientrare nel progetto di rilancio del MAST.

SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA PER LE COSTITUENDE ASSOCIAZIONI GIOVANILI


Riconoscimento delle attività di volontariato giovanile in ambito cittadino con attribuzione di crediti validi ai fini del CV

Il Comune ha formato e gestito 25 giovani studenti delle scuole secondarie di secondo grado, quali aspiranti guide turistiche in occasione della Festa della Burba (marzo 17, 18). Ai ragazzi la scuola ha riconosciuto crediti o sono stati inseriti in progetti di alternanza scuola-lavoro.

Il Comune ha attivato una convenzione con il CSV per informarsi e fare consulenza e chi è interessato a fare attività associativa.

ASCOLTO DI DIVERSI GENERI MUSICALI


Proseguire nell’attività di proposte di ASCOLTO DI DIVERSI GENERI MUSICALI, affiancandola al supporto ad attività di promozione della cultura musicale in termini di formazione e produzione

Come già detto, l’Amministrazione sostiene le scuole e le realtà musicali cittadine e dal 2018 sono organizzate delle iniziative per far suonare i giovani gruppi del territorio (Palco per i giovani)

POTENZIARE I SERVIZI DI AIUTO ALLO STUDIO


Già esistenti come il progetto Albatros o Portofranco, affiancando ad essi un sistema di aiuto allo studio a costi contenuti

Affidato al Centro di Solidarietà di Rho lo spazio del Tortuga, che come Portofranco lo utilizza in parte per attività di aiuto allo studio. Anche nell’ambito del Bilancio partecipativo è stato proposto e finanziato un progetto per la realizzazione di un doposcuola nell’oratorio di Lucernate.

All’interno del progetto di rilancio MAST è prevista una nuova attività di aiuto allo studio che sarà avviata nel 2019.