Risultati in evidenza, in connessione con l’Agenda 2030 ONU

1.2 Entro il 2030, ridurre almeno della metà la percentuale di uomini, donne e bambini di ogni età che vivono in povertà in tutte le sue dimensioni in base alle definizioni nazionali

Un nuovo polo cittadino per il contrasto alla povertà 

169 persone accolte nel dormitorio Casa Itaca ora aperto tutto l’anno, con nuove docce e posti letto. 6.360 le docce effettuate nel servizio Doccia Amica e 1.830 il numero degli accessi all’ambulatorio medico parte del progetto Sottocoperta, un polo cittadino di contrasto alla povertà, che offre un insieme sinergico di servizi: dormitorio, Mensa dei poveri e Emporio solidale. La mensa del povero ha erogato 164.134 pasti tra 2016 e 2020. In più, 629 nuclei familiari in difficoltà economica sono state sostenute tra il 2016 e il 2020 con misure di sostegno al reddito, €1.044 la media dei contributi a famiglia per una spesa complessiva di €674.400.

2.1 Entro il 2030, eliminare la fame e assicurare a tutte le persone, in particolare i poveri e le persone in situazioni vulnerabili, tra cui i bambini, l'accesso a un’alimentazione sicura, nutriente e sufficiente per tutto l'anno

Aiuti alimentari durante la pandemia 

520 famiglie sostenute durante la pandemia con i buoni alimentari, per un totale di €268.000. 

+34% gli anziani utenti dei pasti a domicilio tra 2019 e 2020 e quasi 19 mila pasti erogati nel 2020.

3.5 Rafforzare la prevenzione e il trattamento di abuso di sostanze, tra cui abuso di stupefacenti e l'uso nocivo di alcool

2 arresti da settembre 2020, grazie alle misure di prevenzione dell’abuso di sostanze messe in atto, in particolare nelle scuole

13 controlli per spaccio di stupefacenti davanti alle scuole con 2 arresti, 92 persone controllate e 3 sequestri, da settembre 2020, grazie a “Scuole sicure”, progetto finanziato dal Ministero dell’Interno e realizzato in collaborazione con Prefettura e Questura. 25 classi e 3 incontri pubblici per diffondere la cultura della prevenzione sull’abuso di sostanze con 30 detenuti ex tossico dipendenti

3.6 Entro il 2020, dimezzare il numero di decessi a livello mondiale e le lesioni da incidenti stradali

-10% gli incidenti stradali, grazie alle attività educative nelle scuole, strade più curate e un maggiore presidio da parte della Polizia Locale

La Polizia Locale realizza ogni anno percorsi di educazione stradale nelle scuole che hanno raggiunto 1.422 cittadini. Realizzato, nel precedente mandato, il Parco di via Goglio dove i bambini possono imparare a conoscere i cartelli stradali e le regole per una corretta circolazione grazie al percorso che simula la viabilità stradale.

In più, l’Amministrazione ha investito €800 mila per mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali e ridurre la velocità della auto con la creazione di zone 30 e l’installazione di rilevatori di velocità. 

Aumenta anche il presidio del territorio: potenziata la vigilanza serale per contrastare comportamenti che potrebbero risultare pericolosi per gli automobilisti (3.615 ore nel mandato) e 33 nuove telecamere attive dal 2016. I dati del sistema di videosorveglianza possono essere letti sia dalla Polizia Locale sia dai Carabinieri, grazie al Patto di sicurezza locale siglato nel 2017. 

Tra 2016 e 2019, gli incidenti stradali sono diminuiti del 10%, da 271 a 244. Il dato diminuisce ulteriormente nel 2020, ma occorre considerare le limitazioni dovute al Covid.

3.6 Entro il 2020, dimezzare il numero di decessi a livello mondiale e le lesioni da incidenti stradali

Aperto nel 2019 l’”Alzheimer Café” e semplificato il processo di dimissione dei soggetti fragili


19 famiglie beneficiarie dell’“Alzheimer cafè”, aperto nel 2019 con il gruppo di Auto Mutuo Aiuto per i parenti dei malati e tutti i cittadini coinvolti sul tema della demenza senile. A Rho 1.500 persone soffrono di demenza senile, di cui 500 sono malate di Alzheimer.

172 dimissioni protette, con accesso diretto all’assistenza domiciliare o in RSA/RSD grazie all’innovativo protocollo adottato nel 2018 da Comune e ASST Rhodense. 6 soggetti hanno beneficiato del protocollo per la gestione integrata dei soggetti con patologie psichiatriche

4.a Costruire e adeguare le strutture scolastiche in modo che siano adatte alle esigenze dei bambini, alla disabilità e alle differenze di genere e fornire ambienti di apprendimento sicuri, non violenti, inclusivi ed efficaci per tutti

€6,6 milioni per rendere le scuole più sicure e sostenibili. Il 100% dei plessi bonificato dall’amianto e allacciato alla rete internet veloce

€6,6 milioni, di cui €4,1 milioni ottenuti da fonti esterne, per rendere le scuole di Rho più sicure e sostenibili dal punto di vista energetico

100% le scuole bonificate dall’amianto residuo nella copertura in eternit, nelle pavimentazioni in linoleum, negli isolati termici. 

100% le scuole dotate di internet veloce, LIM e registro digitale. Entro il 2021 sarà avviata la connessione con la fibra FTTH, posata in tutta la città. Questo consentirà di migliorare la didattica digitale, ottenere una riduzione dei costi per la connettività Internet per la telefonia.

Servizio allo studio: 46 ragazzi seguiti presso il MAST, 45 nel progetto Portofranco al Tortuga e 188 nello spazio compiti a scuola, nell’anno scolastico 2021\2021

4.7 Entro il 2030, assicurarsi che tutti gli studenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile attraverso, tra l’altro, l'educazione per lo sviluppo sostenibile e stili di vita sostenibili, i diritti umani, l'uguaglianza di genere, la promozione di una cultura di pace e di non violenza, la cittadinanza globale e la valorizzazione della diversità culturale e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile

2.600 studenti coinvolti in “Dirò la mia a scuola”

2.600 ragazzi di tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado, pubbliche e paritarie, coinvolti in “Dirò la mia a scuola”, il bilancio partecipativo co-progettato insieme ai Dirigenti scolastici. €100.000 il budget stanziato dall’Amministrazione per la realizzazione dei 3 progetti vincitori ideati, condivisi e presentati dai ragazzi, in collegamento agli SDGs dell’Agenda 2030.

5.2 Eliminare ogni forma di violenza contro tutte le donne, bambine e ragazze nella sfera pubblica e privata, incluso il traffico a fine di prostituzione, lo sfruttamento sessuale e altri tipi di sfruttamento

Aperto il primo centro antiviolenza di Rho: 412 le donne accompagnate in percorsi di fuoriuscita da situazioni di violenza 

491 segnalazioni al Centro Antiviolenza HARA, attivato nel 2018 a Rho, con uno sportello decentrato anche a Bollate.
412 donne accompagnate nella fuoriuscita da situazioni di violenza
279 donne beneficiarie del sostegno legale e 54 del sostegno psicologico
28 donne con 31 minori accolte presso le Case Rifugio

5.5 Garantire alle donne la piena ed effettiva partecipazione e pari opportunità di leadership a tutti i livelli del processo decisionale nella vita politica, economica e pubblica

Aumentano le donne in posizioni di vertice 

Le responsabili donna (dirigenti e quadri titolari di PO) passano dal 29% al 41%, un dato più in linea con l’incidenza delle donne sul totale dei dipendenti (58,54% nel 2020).

19 su 45 le donne nei CDA delle società partecipate e 1 giovane under 35, grazie al regolamento introdotto dall’Amministrazione.

7.3 Entro il 2030, raddoppiare il tasso globale di miglioramento dell'efficienza energetica

Raggiunto l’obiettivo di riduzione del 20% di CO2 tra 2005 e 2020 del PAES – Piano di Azione per l’Energia Sostenibile grazie alla riduzione dei consumi energetici

-2.200 MWh/anno grazie al rinnovo degli impianti di illuminazione pubblica, semaforici e al controllo da remoto delle temperature nelle scuole e negli edifici comunali. Oltre 7.500 i corpi illuminanti sostituiti con tecnologia LED, con un investimento di €6 milioni a carico del concessionario.

65% l’estensione raggiunta dalla rete di teleriscaldamento della città di Rho, rispetto al suo potenziale, che ne fa la più ampia d’Italia tra le città non capoluogo e la sesta in tutta Italia. È una rete sovracomunale, che comprende Pero e una zona di Milano, che sfrutta l’energia fornita dall’’inceneritore Rsu Silla 2 e l’energia prodotta dai cogeneratori posti in via Mattei e in zona industriale di via Magenta.

La rete ad oggi fornisce energia a 208 utenze di Rho, che comprendono il 90% degli stabili ad uso pubblico (Municipio, Scuole, ecc.), stabili della Fiera, stabili industriali, diversi condomini e qualche utenza minore.

Entro l’anno è previsto l’inizio dei lavori per la posa di altri 3 Km di doppia tubazione per alimentare il nuovo ospedale Galeazzi e le costruzioni dell’energy center di MIND, il carcere di Bollate e il nuovo teatro comunale. Il teleriscaldamento assicura basse emissioni di CO2: 59 g CO2/kWht (dato fornito da A2A) rispetto al valore di 252 g CO2/kWht (calcolo secondo legge 10/91) della produzione tradizionale con caldaia a gas.

19.410 MWh\anno prodotti nel 2020 dagli impianti fotovoltaici sia pubblici che privati. €80 mila l’anno il risparmio sulle bollette delle utenze grazie all’efficientamento energetico di 3 edifici, 2 plessi scolastici e 1 palestra, resi Nearly Zero Energy Building (NZEB), il passaggio da metano a teleriscaldamento, la posa delle lampade LED e l’installazione di impianti fotovoltaici.

8.3 Promuovere politiche orientate allo sviluppo che supportino le attività produttive, la creazione di lavoro dignitoso, l'imprenditorialità, la creatività e l'innovazione, e favorire la formalizzazione e la crescita delle micro, piccole e medie imprese, anche attraverso l'accesso ai servizi finanziari

Piano strategico, nuovo PGT e riattivazione del DUC per il rilancio economico e sostenibile del territorio

Approvato nel 2019, Il Piano strategico, un progetto di sviluppo sostenibile e attrattivo del territorio, di natura intersettoriale, che unisce una visione di sviluppo a lungo termine con politiche e progetti strategici per il territorio, le imprese e le comunità locali e extra-locali. 

Approvato nel 2021 anche il nuovo PGT, che punta a ridurre il consumo di suolo agricolo, rigenerare e recuperare le aree industriali dismesse, riqualificare il paesaggio rurale e valorizzare gli spazi pubblici, in linea con il Piano strategico e l’obiettivo di intercettare le opportunità di MIND.

Il Distretto Unico del Commercio è stato riattivato nel 2019, con un accordo che ha rinforzato la collaborazione tra Comune e Associazione Commercianti. Il distretto è stato esteso a tutto il centro cittadino e ai quartieri di Lucernate, Passirana, Mazzo e Terrazzano, definendo un piano comune per lo sviluppo del commercio. 

24.000 le imprese a cui si rivolgerà il “Suap Associato Nord-Ovest Milano” che sarà attivato nel 2021, con Rho Comune capofila.

8.5 Entro il 2030, raggiungere la piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutte le donne e gli uomini, anche per i giovani e le persone con disabilità, e la parità di retribuzione per lavoro di pari valore

70 nuove assunzioni grazie alla Fiera del Lavoro 2019, 225 tirocini e borse lavoro attivati e 47 progetti di Servizio Civile 

70 assunzioni grazie alla Fiera del Lavoro 2019, realizzata a Villa Burba, in collaborazione con Afol Metropolitana, dove 400 cittadini hanno proposto la loro candidatura alle aziende presenti  216 Tirocini e borse lavoro attivate dai Servizi sociali nelle diverse società concessionarie di servizi pubblici comunali. 9 tirocini di Dote Comune e 47 progetti di Servizio Civile Universale attivati per un’occasione di formazione e crescita professionale dei giovani

9.1 Sviluppare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e resilienti, comprese le infrastrutture regionali e transfrontaliere, per sostenere lo sviluppo economico e il benessere umano, con particolare attenzione alla possibilità di accesso equo per tutti

Messa in sicurezza del cavalcaferrovia Buonarroti

Il Comune si è dotato di un Piano Sistematico di Sorveglianza ed Ispezione che permette un controllo pianificato dei 54 ponti di proprietà sulla base degli indici di degrado. Grazie alle ispezioni effettuate sulla base del Piano sono emerse le criticità del cavalcaferrovia Buonarroti, la cui opera di messa in sicurezza sarà conclusa entro il 2021.

9.5 Potenziare la ricerca scientifica, promuovere le capacità tecnologiche dei settori industriali in tutti i paesi, in particolare nei paesi in via di sviluppo, anche incoraggiando, entro il 2030, l'innovazione e aumentando in modo sostanziale il numero dei lavoratori dei settori ricerca e sviluppo ogni milione di persone e la spesa pubblica e privata per ricerca e sviluppo

Al via il progetto Mind, in corso la posa della fibra a banda larga e realizzate 21 aree Wi-Fi in diverse zone della città

Approvato nel 2020, Il Piano Integrato di Intervento di MIND per trasformare l’ex area Expo 2015 in un Parco della scienza, del sapere e dell’innovazione.

Completata la posa della fibra ottica nel 2018 e posati 48 km di fibra a banda larga. Realizzate sul territorio 21 aree Wi-Fi – di cui 7 installate all’interno del Progetto Wi-Fi free and music at the bus stop – che coprono, oltre al centro, tutta l’area del Parco Europa e alcune frazioni. 

20 le panchine intelligenti realizzate con colonnina per ricarica device e connessione Wi-Fi.

10.2 Entro il 2030, potenziare e promuovere l'inclusione sociale, economica e politica di tutti, a prescindere da età, sesso, disabilità, razza, etnia, origine, religione, status economico o altro

Attivati progetti di inclusione a scuola e nello sport per ragazzi con disabilità e stranieri

504 studenti stranieri di Rho hanno beneficiato del progetto Senza Frontiere, per migliorare la conoscenza dell’Italiano dall’a.s.2016/2017 all’a.s.2019/2020. 2.170 screening precoci per DSA effettuati sui bambini delle classi seconde della scuola primaria, grazie al progetto attivato nel precedente mandato. Anche lo sport è diventato un importante strumento di inclusione: 89 le classi coinvolte nell’ultimo anno scolastico nel progetto “Sport un’occasione per crescere”. Promossi Baskin, Special Olympics, e altre attività per l’inclusione dei ragazzi con disabilità. Oltre 500 gli alunni che ogni anno praticano nuoto settimanalmente, di cui in media 8 con disabilità. Oltre 60 classi praticano sport a scuola, grazie al progetto motorio finanziato con 30 mila € l’anno dal Comune. In più, 333 richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale sono stati accolti dal Comune, con risorse ministeriali

+63% le persone seguite dai servizi sociali per non lasciare indietro nessuno

Le risorse del bilancio comunale dedicate alle politiche sociali sono passate da €8,6 milioni di euro nel 2016 a 10,6 milioni nel 2020. €500 mila stanziati nel 2020 per sostenere le famiglie e i cittadini in maggiore difficoltà durante la pandemia. Tra 2016 e il 2020, 629 nuclei familiari in difficoltà economica sono stati supportati con misure di sostegno al reddito. €1.044 la media a famiglia e una spesa complessiva di €674.400.

11.2 Entro il 2030, fornire l'accesso a sistemi di trasporto sicuri, sostenibili, e convenienti per tutti, migliorare la sicurezza stradale, in particolare ampliando i mezzi pubblici, con particolare attenzione alle esigenze di chi è in situazioni vulnerabili, alle donne, ai bambini, alle persone con disabilità e agli anziani

Favorire la mobilità sostenibile: €2 il nuovo costo di un biglietto della metro e quasi 13 Km di nuove piste ciclabili 

Da €2,5 a €2 il biglietto della metro per Rho. Fino a 14 anni si viaggia gratis, agevolazioni anche per studenti e over 65. Con il biglietto integrato treno-metro si può raggiungere il centro di Milano dalla stazione ferroviaria di Rho con validità 90 minuti. Quasi 13 km di piste ciclabili già realizzate e/o di prossima realizzazione praticamente a costo zero per il Comune, per una dotazione totale di 40 km di piste ciclabili e percorsi fruitivi. In più, create nuove zone 30 per facilitare la mobilità dolce.

11.4 Rafforzare gli impegni per proteggere e salvaguardare il patrimonio culturale e naturale del mondo

Quasi €11 milioni per il nuovo Teatro e 364 presenze in più in media ogni mese agli eventi culturali. Riqualificato il Parco della Legalità 

€10,66 milioni per la costruzione del nuovo Teatro Roberto De Silva, inaugurato nel 2021. Nell’attesa della sua entrata in attività è stata rilanciata la rassegna teatrale: +55% la media delle presenze tra 2016 e 2018, grazie anche alla Direzione artistica del teatro Franco Parenti di Milano. Da 236 a 600 le presenze mensili agli eventi per ragazzi e adulti tra 2017 e 2019 a Villa Burba, rilanciata come Biblioteca e polo culturale 

Parco della Legalità: 2.000 mq di area confiscata alla criminalità organizzata riqualificati con gli studenti dell’Istituto Majorana aggiudicatari del Bilancio Partecipativo junior.

11.6 Entro il 2030, ridurre l’impatto ambientale negativo pro capite delle città, in particolare riguardo alla qualità dell'aria e alla gestione dei rifiuti

Costruita la nuova piattaforma ecologica e bonificato il 100% degli edifici pubblici dall’amianto, oltre a 20 discariche abusive

7.200 mq l’area della nuova piattaforma ecologica in Via Sesia, con l’obiettivo di aumentare la raccolta dei rifiuti ingombranti e ridurne la produzione tramite le azioni del progetto “Rifiuti zero”. 20 discariche abusive bonificate e 23.000 mq di amianto rimosso su edifici pubblici e scuole comunali.

100% dei giochi nei parchi rispettano i requisiti per l’utilizzo dei materiali eco-compatibili.

12.5 Entro il 2030, ridurre in modo sostanziale la produzione di rifiuti attraverso la prevenzione, la riduzione, il riciclaggio e il riutilizzo

75% la raccolta differenziata. Azzerato l’uso della plastica nelle mense scolastiche e nelle sagre

75% la raccolta differenziata raggiunta nel 2019 e superato l’obiettivo regionale del 65%. Azzerato l’uso di plastica nel nuovo appalto per la gestione delle mense scolastiche. Avviato un confronto tra Amministrazione comunale e GDO con l’obiettivo di condividere strategie per ridurre i rifiuti prodotti, in particolare gli imballaggi. Nell’ambito del Regolamento sulle sagre è stato inserito il capitolo eco-sagre attribuendo un’ipotesi di marchio da riconoscere sull’utilizzo delle stoviglie compostabili

15.1 Entro il 2020, garantire la conservazione, il ripristino e l'uso sostenibile degli ecosistemi di acqua dolce terrestri e nell’entroterra e dei loro servizi, in particolare le foreste, le zone umide, le montagne e le zone aride, in linea con gli obblighi derivanti dagli accordi internazionali

Ripristinata la connettività dell’ambiente fluviale e la sicurezza idrologica del territorio, grazie al progetto l’Olona entra in città

€1 milione il valore complessivo del ripristino della connettività ambiente fluviale e la sicurezza idrologica del territorio nel progetto l’Olona entra in città, finanziato da Fondazione Cariplo e in parte con compensazioni EXPO e altri partner di progetto.

15.2 Entro il 2020, promuovere l'attuazione di una gestione sostenibile di tutti i tipi di foreste, fermare la deforestazione, promuovere il ripristino delle foreste degradate e aumentare notevolmente l’afforestazione e riforestazione a livello globale

10.000 nuovi alberi piantati

I nuovi alberi sono stati piantati nell’ambito dell’Olona entra in città e della manutenzione del verde. Il Comune di Rho ha aderito al progetto “ForestaMi”, che prevede 3 milioni di nuovi alberi in Città Metropolitana entro il 2030.

16.6 Sviluppare a tutti i livelli istituzioni efficaci, responsabili e trasparenti

Comune trasparente e responsabile

Redatto il Bilancio sociale di metà e fine mandato, offline e online. Rho è stato il primo Comune in Italia a realizzare un portale per dare conto dell’efficacia delle politiche e dello stato di attuazione degli impegni assunti con i cittadini. Il Bilancio è stato messo in sicurezza, riducendo del 49% l’indebitamento tra 2011 e 2020, €42 milioni in meno. Tra 2016 e 2020 il debito si è ridotto da €57,34 milioni a €45,38 con la conseguente riduzione degli interessi passivi: da €2,3 milioni nel 2016 a €1,2 milioni nel 2020. Effettuata anche un’importante azione di contrasto all’evasione ed elusione fiscale su ICI, IMU e TASI per un totale di €11,95 milioni. Gli accertamenti effettivi sono aumentati del 73% tra 2016 e 2020. In più sono stati recuperati €2,1 milioni grazie all’attività di accertamento di ASER sulla TARI, risultato che ha permesso di calmierare la tariffa per i cittadini. Gli investimenti sulla città tra il 2016 e 2020 sono stati pari a €33,6 milioni. Il 75% è stato finanziato con contributi pubblici e privati ottenuti dal Comune, il 14% con finanziamenti a tasso 0.

Infine, nel mandato sono state accertate entrate per dividendi dalle società partecipate per un totale di €2,8 milioni.

Comune più digitale e semplice

17.102 CIE (Carta d’Identità Elettronica) emesse dal 2017, con un tempo di attesa di 40 giorni massimo. Il portale dei servizi online, rinnovato nel 2018, integrato con il sistema di autenticazione pubblico digitale (SPID). Attivato il fascicolo digitale del cittadino che permette di visionare tutte le istanze presentate al Comune e le relative risposte. 192.996 accessi al Quic al 31.12.2020, 158 in media al giorno. 10.063 in presenza nel 2020. 86,33% la soddisfazione media dei cittadini. Raddoppiati i like alla pagina FB, da 4.700 del 2018 a 9.800, 700 i post nel 2020 con 72.500 “Mi piace” (+70% dal 2018), 14mila condivisioni (vs 3.044) e 4.722 commenti (vs 1.744). +44% i visitatori del sito web del Comune tra 2019 e 2020.

16.7 Garantire un processo decisionale responsabile, aperto a tutti, partecipativo e rappresentativo a tutti i livelli

>8.800 cittadini coinvolti nelle scelte sulla città, per costruire insieme una comunità più sostenibile

Rho è stato il primo Comune ad aver agganciato il Bilancio partecipativo all’Agenda 2030 ONU. Dirò la mia PRO è diventato un’occasione per far conoscere l’Agenda 2030 a chi vive la città e far crescere la consapevolezza della comunità sui cambiamenti necessari a costruire insieme una città più sostenibile. Il Bilancio Partecipativo ha coinvolto il 14% dei cittadini e ha permesso di destinare 400 mila euro alla realizzazione di 6 progetti collegati agli Obiettivi di Sviluppo sostenibile.

Dirò la mia è stato insignito del “Premio PA sostenibile 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030” promosso da FO-RUM PA e, per due anni consecutivi, del Premio “Cresco Award Città Sostenibili” promosso da Fondazione Sodalitas con il patrocinio e la collaborazione di ANCI. Il Bilancio partecipativo è stato esteso anche ai 2.600 ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado pubbliche e private della città con un budget dedicato pari a €100.000.