Luoghi, professioni, cittadini e legami nati oltre i perimetri del welfare

Il progetto di #Oltreiperimetri è attivo sul territorio del Rhodense grazie al finanziamento di 1,8 milioni di euro ottenuto nel 2015 da Fondazione Cariplo dai 10 Comuni dell’ambito con Rho Comune capofila. 

Il progetto si rivolge alle persone vulnerabili e al ceto medio impoverito che, pur partendo da condizioni economiche decorose, scivolano spesso verso una condizione di povertà in ragione di eventi della vita: dalla nascita di un figlio, alla perdita del lavoro o a causa dei costi dell’abitare. 

Il progetto non ha mail voluto rappresentare un nuovo servizio bensì una nuova visione di welfare locale non centrata solo sulla riparazione, ma sulla promozione e il sostegno della comunità locale, in modo da valorizzarne le risorse e l’assunzione dir responsabilità da parte delle persone che la compongono.

L’obiettivo è quello di rigenerare i legami di socialità e solidarietà che tengono insieme le comunità locali, in modo da rendere i cittadini vulnerabili “più forti” e in grado di affrontare gli eventi della vita.

Il progetto pone, quindi, al centro la comunità̀ locale, capace di creare condivisione di problemi e soluzioni, tramite la creazione di eventi, la partecipazione a laboratori di comunità e di socialità e anche tramite risposte dirette e integrate ad alcuni problemi specifici del target di progetto (debito, lavoro, casa, carichi di cura familiari).

Centro di riferimento del progetto è rappresentato dai 4 #OP Cafè presenti a Lainate, Pregnana Milanese, Rho e Settimo Milanese, luoghi aperti in cui cittadini, associazioni ed operatori sono impegnati nel promuovere reti territoriali e rigenerare i legami di comunità, favorendo l’emergere di risorse del territorio, sicuramente presenti ma spesso latenti. 

Il progetto proseguirà ora grazie al finanziamento RiCA (bando periferie) ottenuto dall’ambito.

I numeri chiave


3.287

accessi agli #OP Cafè per consulenze

1.599

consulenze individuali sul tema del lavoro con 177 partecipanti ai gruppi di orientamento e 64 partecipanti impegnati in formazione e borsa lavoro (21 poi assunti)

1.298

richieste per la famiglia in 3 anni (35% soddisfatte)

224

consulenze individuali sul tema del risparmio con oltre 130 partecipanti ai percorsi di educazione e pianificazione finanziaria (820 ragazzi partecipanti nelle scuole)

253

richieste di soluzioni abitative transitorie, 65 case a disposizione del progetto e 196 persone ospitate in 3 anni

222

eventi e 9.059 cittadini partecipanti

172

laboratori di socialità con 3.327 partecipanti

21

laboratori di comunità con più di 300 fruitori dei servizi