Verso una Rho, Città nel verde, attrattiva per i giovani e per le imprese

Il Piano Strategico (PS) è un documento di cui l’Amministrazione ha deciso di dotarsi per costruire in modo partecipato, insieme ai cittadini, una visione di sviluppo di Rho nel lungo periodo e definire una pianificazione decennale, che permetta di individuare e attivare politiche e progetti strategici per il territorio e valorizzare forme di cooperazione tra attori locali ed extra-locali.

Uno strumento con una valenza intersettoriale che incrocia temi di governo del territorio, opere e servizi pubblici, sostegno alle attività imprenditoriali e commerciali, crescita culturale, coesione sociale e sviluppo dell’intera comunità, dal centro alle periferie. Dunque, un Piano che abbraccia una molteplicità di campi dell’azione amministrativa e che si pone come strumento-guida, con l’ambizione di contribuire a ridisegnare il futuro della Città, anche agganciandolo alle nuove opportunità che saranno aperte da MIND.

L’elaborazione della prima fase del Piano Strategico finalizzata a tracciare la direzione e le tappe di sviluppo futuro della Città di Rho è stata realizzata tra 2017 e 2018, in collaborazione con il centro studi PIM e finanziata nell’ambito della quota associativa annuale versata dal Comune in qualità di socio.

I risultati dell’attività istruttoria e conoscitiva svolta, che hanno delineato le linee programmatiche e il processo di costruzione del Piano strategico sono stati presentati nel documento di indirizzo, disponibile online sul sito dedicato al Piano Strategico www.rhopianostrategico.altervista.org.

Questa fase ha previsto la definizione di obiettivi, tempi e modalità di partecipazione della comunità rhodense e del territorio in una prospettiva glocal (gobal e local insieme) e l’attivazione di 4 Tavoli di lavoro sui temi principali del PS:

  • Attrattività e rigenerazione urbana: 17 partecipanti
  • Nuovi modelli dell’abitare contemporaneo: 21 partecipanti
  • Rilancio del commercio e valorizzazione del Centro storico: 12 partecipanti
  • Fruizione del patrimonio ambientale e culturale: 19 partecipanti

Realizzate anche interviste a personalità del mondo economico e culturale della zona milanese. Tutti i materiali sono disponibili sul sito dedicato, dove cittadini e associazioni possono continuare a dare il loro contributo.

La conclusione del PS è prevista entro l’estate 2019.

I numeri chiave


16

mesi di lavoro

4

fasi: avvio, workshop, elaborazione degli indirizzi e progettazione

160

persone coinvolte

26

interviste

10

documenti

5

tavoli tematici e 4 tavoli progettuali

Elaborare il “piano strategico” per disegnare la direzione e le tappe di sviluppo futuro della Città di Rho attraverso un procedimento finalizzato al coinvolgimento di tutta la comunità rhodense e del territorio.

Nel 2017 e 2018 approvato e realizzato un programma di collaborazione con il Centro studi PIM finalizzato all’elaborazione della prima fase del Piano strategico della Città, finanziato nell’ambito della quota associativa annuale versata dal Comune di qualità di socio.

Definire all’interno del Piano Strategico obiettivi, tempi e modalità di partecipazione collettiva dell’intera Città intesa non solo come luogo fisico ma come insieme di saperi e competenze diffuse.

Nel 2018 attivati 4 Tavoli di lavoro sui temi principali del PS: Nuovi modelli dell’abitare contemporaneo, Attrattività e rigenerazione urbana, Fruizione del patrimonio ambientale e culturale, Rilancio del commercio e valorizzazione del Centro storico. Oltre ai Tavoli sono state realizzate interviste a personalità del mondo economico e culturale del milanese. Tutti i materiali sono disponibili sul sito del Piano Strategico dove cittadini e associazioni possono continuare a dare il loro contributo.

vai al sito del piano strategico

Attuare gli obiettivi del piano strategico secondo le scadenze dallo stesso definite.

Sarà avviato una volta approvato il piano, che ha un orizzonte temporale di 10 anni.